allenarsi a casa

Vuoi allenarti ma non sempre riesci a incastrare i corsi in palestra nella tua routine settimanale? Segui i miei consigli. Obiettivo: annullare il tempo per gli spostamenti, fare acquisti intelligenti, raggiungere un ottimo livello di forma fisica.

L’home fitness è una realtà da prendere in considerazione se hai una vita frenetica. Infatti, non sempre si ha a disposizione il tempo che un allenamento richiede: preparare la borsa con il necessario, raggiungere la palestra, fare il workout, fare la doccia, asciugarsi i capelli… e sono già passate due ore e si deve ancora tornare a casa!

Qualsiasi sia la motivazione che ti ha spinta ad allenarti a casa, la cosa giusta da fare è sapersi preparare per affrontare al meglio il fitness. L’allenamento svolto a casa permette di mantenerci in movimento anche in quei giorni nei quali riusciamo a ritagliare solo 10 – 20 minuti per noi stesse.

È necessario una minima organizzazione dello spazio e il gioco è fatto!

Ecco 5 consigli per creare uno spazio adatto e avere tutto il necessario per allenarti a casa

1. Scegli il mix di esercizi adatto ai tuoi obiettivi

Vuoi allenarti bene e in modo efficace? Non importa lo schema che segui, il luogo o il tipo di attività, è fondamentale solo una cosa: lo stimolo che dai al tuo corpo.

Il nostro organismo è fatto per muoversi e quello che conta non è la durata dell’allenamento in sé per sé, né il numero di serie che esegui, ma come “strutturi” i tuoi allenamenti. Il tuo programma di allenamento settimanale dovrebbe prevedere diversi stimoli per permettere al tuo corpo di rinnovare la massa magra, mantenere il metabolismo efficiente e utilizzare il grasso come fonte di energia.

La via da seguire è basata su un mix di tre stimoli: di potenza, di intensità e metabolici, che coinvolgano il corpo in toto (parta bassa anteriore o posteriore, spinta avanti o in su, trazione indietro o in giù); oppure usare gli esercizi combinati, uno fra tutti è il Bird dog (dalla posizione di quadrupedia – a 4 zampe – distendi in avanti un braccio alla volta, e la gamba opposta, mantenendo il corpo allineato con gli addominali contratti, braccio e gamba paralleli al terreno).

Può bastare un solo esercizio combinato fatto per 3 minuti per un allenamento proficuo!

2. Scegli l’abbigliamento adatto

Per allenarti a casa punta su un abbigliamento comodo, che ti sostenga (e qui parlo di bra e top) e sia della taglia giusta, in modo da agevolare i movimenti.

Per chi vuole fare scelte sostenibili anche per quanto riguarda l’activewear, le alternative al fast fashion ci sono: da chi crea i suoi leggins, top e accessori dalla plastica riciclata come Girlfriend Collective e Ambiletics; a chi produce i suoi tessuti con fibre ricavate da eucalipto, bamboo, lino, caffè come Casa Gin, Starseeds e Jilla Active; a chi usa solo tinture naturali per i suoi completi sportivi come Luna And Soul Active e Organic Basics.

3. Compra gli attrezzi indispensabili per allenarti a casa

Ho detto attrezzi? Si, ma scelti con astuzia! È inutile riempirsi la casa di grandi attrezzi, tapis roulant, cyclette, ellittiche, stazioni multifunzionali, ecc. che a lungo andare diventeranno un appoggio per i nostri abiti.

Se vuoi intensificare o differenziare il workout a corpo libero, puoi sbizzarriti con diverse varianti per ogni esercizio, sfruttando l’ausilio di qualche piccolo attrezzo da riporre comodamente sotto il letto una volta finito l’allenamento. Investi sull’acquisto di un’attrezzatura di base che può essere costituita da vari manubri, elastici e bande con varie resistenze, un paio di kettlebell (in tessuto, in ghisa o instabili), un Trx.

4. Preferisci un tappetino naturale

Dal momento che deve essere confortevole, per permetterci di non sentire fastidio, e sicuro, impedendo bruschi scivolamenti, dobbiamo valutare con attenzione quale tappetino scegliere per i nostri esercizi. Se devi comprarne uno nuovo scegli un tappetino di uno spessore minimo di 6 mm, antiscivolo e, invece del pvc, preferisci un materiale ecofriendly: una stuoia di juta, di cotone bio, di gomma naturale o caucciù.

5. Idratati spesso

Alle donne piace farlo, ma nel momento sbagliato. Sto parlando del bere! È più comune sorseggiare acqua durante i pasti, ma non è la scelta da preferire, in quanto bere troppa acqua mentre si pasteggia diluisce i succhi gastrici e allunga i tempi di digestione. Per idratare le nostre cellule al meglio dovremmo bere 2 o 3 bicchieri in pochi minuti, più volte al giorno.

Vicino all’allenamento invece, che sia a casa, in palestra o all’aperto, ricordati di bere a piccoli sorsi già da mezz’ora prima e durante il workout. In questo modo sei sicura di assicurare al tuo corpo la giusta idratazione.

Allenamenti a corpo libero o piccoli pesi, ben fatti, possono far raggiungere un ottimo livello di forma fisica e ci permettono di stare bene con noi stesse. Se vuoi sapere come rendere veramente flessibile il tuo allenamento e come adattarlo alla tua vita (e non il contrario) scopri di più su Nuovo Inizio, il percorso coaching personalizzato per integrare buone abitudini nella tua vita.

Fammi sapere nei commenti se ti piace questa tipologia di articolo, dove vado a riassumere in pochi punti chiave vari consigli o dammi dei suggerimenti su quello che vorresti trovare per migliorare questo format. Saluti.

Giorgiana